Category Archives: Agricoltura, alimentare, pesca

Primo piano

Abruzzo. Esplode fabbrica fuochi pirotecnici: 3 morti e 4 feriti. L’incidente a Tagliacozzo

Tagliacozzo (L’Aquila) 09 lug. ’14 – Un boato tremendo, una violenta deflagrazione e i fumi che all’improvviso hanno coperto il cielo: è accaduto a Tagliacozzo (L’Aquila) in località San Donato, dove una fabbrica di fuochi d’artificio, la Pirotecnica Paolelli, è saltata in aria. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco e l’area è completamente inaccessibile ed è stata posta sotto sequestro.

Coldiretti: vendemmia da record. E l’Abruzzo brinda all’export del vino con un + 16 per cento

Vino, una buona annata

La vendemmia 2013 attualmente in corso si festeggia con un brindisi all’aumento in valore del 10 per cento nelle esportazioni dl vino Made in Italy che vola verso il record storico di 5 miliardi delle spedizioni all’estero, se l’attuale trend di crescita sarà mantenuto alla fine dell’anno.
E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo quadrimestre del 2013 mentre è in corso la vendemmia

Agruturismi, in Abruzzo più facile avviare una nuova attività

Pescara – Approvata all’unanimità dal Consiglio regionale d’Abruzzo la nuova legge che disciplina le attività agrituristiche. Il provvedimento, atteso da ben 18 anni, è stato condiviso dalle associazioni di settore e dalle organizzazioni professionali e semplifica il procedimento amministrativo, consentendo l’avvio dell’esercizio dell’attività agrituristica in modo più celere. Grazie al nuovo strumento normativo potrà essere effettuata la vendita diretta dei prodotti agricoli. Vengono inoltre definiti i metodi e le azioni utili per rendere più efficace la funzione dell’agriturismo a sostegno dell’agricoltura. In particolare sarà possibile la somministrazione di pasti e bevande di produzione agricola che devono essere ricavati espressamente da prodotti di produzione propria o da altre aziende ma sempre a carattere regionale. “La Regione Abruzzo”, ha spiegato l’assessore alle Politiche agricole Mauro Febbo, “con tale iniziativa, intende sostenere l’agricoltura promuovendo e disciplinando nel proprio territorio l’attività agrituristica allo scopo di agevolare la permanenza dei produttori agricoli nelle zone rurali, tutelare i redditi agricoli e favorire la multifunzionalità tutelando l’immenso patrimonio naturale, edilizio ed ambientale abruzzese”. Con questa disposizione legislativa, inoltre, vengono definite le diverse tipologie di attività agrituristiche, cioè dare alloggio nei locali aziendali o in spazi aziendali attrezzati, somministrare pasti e bevande, organizzare degustazioni di prodotti agricoli, trasformare, confezionare, vendere i prodotti agricoli, svolgere inoltre attività multifunzionali quali turismo equestre, operatore ambientale e culturale. Viene, altresì, prevista l’istituzione di un elenco regionale degli imprenditori agrituristici, e degli operatori agrituristici.

Vasto, chiamata d’imbarco per marittimo a bordo del Natarelli

Vasto (Chieti)  – Chiamata d’imbarco per marittimo a bordo del motopesca “Giuseppe Natarelli”. I marittimi interessati potranno recarsi alle ore 9 del 9 giugno negli uffici della Capitaneria di Porto di Vasto muniti di libretto di navigazione o foglio di ricognizione, tesserino attestante l’iscrizione nel registro dei pescatori, certificati medici di idoneità in regolare corso di validità.

Energia, Regione Abruzzo: “Nessun taglio per le rinnovabili per impianti prima 29 marzo”

Pescara -  Non subiranno gli effetti restrittivi della nuova legislazione nazionale gli investimenti per l’installazione di impianti di energia rinnovabile in Abruzzo, già in fase avanzata. Infatti, con un provvedimento “atteso e fondamentale per gli operatori del settore” la Giunta regionale ha puntualizzato, chiarito e snellito le procedure autorizzative, alla luce del decreto legislativo del 3 marzo 2011, che recepisce le direttive comunitarie, stabilendo che i titoli autorizzativi acquisiti già con deposito degli atti al Servizio regionale competente prima del 29 marzo 2011 non sono oggetto degli effetti del nuovo decreto. “Questo – ha sottolineato l’assessore all’Energia della regione Abruzzo, Mauro Di Dalmazio – ha una valenza di sostanza, considerato che gli investimenti per gli impianti di energia rinnovabile in Abruzzo si aggirano sull’ordine di qualche centinaia di milioni di euro. Operatori, imprenditori e banche erano gia’ esposti con procedure in avanzato stato di lavori quando il decreto legislativo del 3 marzo scorso ha profondamente modificato le linee di indirizzo, soprattutto per il fotovoltaico a terra, generando confusione ed un comprensibile timore per l’entità degli investimenti. Aver quindi stabilito una data, quella del 29 marzo per l’efficacia dei titoli autorizzativi, significa aver generato effetti pratici decisamente positivi per la messa in sicurezza sia dell’attività imprenditoriale e sia dello sviluppo delle energie rinnovabili”. Altra novità introdotta con la delibera approvata stamattina dalla Giunta regionale riguarda lo snellimento delle procedure. Infatti e’ stato deciso che la Dia e’ il titolo autorizzativo alla installazione di impianti di energia rinnovabile, per una potenza nominale fino ad 1 MW elettrico. “In concreto – come hanno spiegato l’Assessore all’Energia ed il Direttore degli Affari della presidenza e del settore Energia – vuol dire coinvolgere fortemente il territorio, segnatamente i comuni, stimolare la libera iniziativa e promuovere la diffusione delle fonti rinnovabili”. Dopo il 29 Marzo 2011, cosi’ come introduce il decreto legislativo 3/03/2011, per le installazione a terra del fotovoltaico, gli impianti non potranno superare il 10 per cento dell’azienda agricola, mentre potranno arrivare al 100 per cento in caso di terreni incolti da almeno cinque anni.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo

Optimized by SEO Ultimate