cena-in-famiglia

Al ristorante gli italiani non lasciano avanzi e scoprono il ‘doggy bag’

Più di un italiano su tre (36%) non lascia alcun avanzo al ristorante o in pizzeria, ma crescono addirittura del 54% nell’ultimo anno quelli che se ne vanno portando via i resti Leggi altro »

Iva non pagata per la crisi

Non paga Iva, imprenditore assolto. ‘Non ha pagato a causa della crisi’

Un imprenditore informatico è stato assolto dal tribunale di Milano dall’accusa di non aver versato 180mila euro di Iva a causa della crisi, sia della sua azienda che del Paese. Secondo quanto Leggi altro »

Giornata della collera dei caschetti gialli

La rabbia dei caschetti gialli: in piazza le imprese edili

La rabbia delle imprese è tutta lì, in quella fila infinita di caschetti gialli che vuole denunciare la crisi e la destrutturazione del settore edilizio. La “Giornata della collera” è organizzata da Leggi altro »

FiatDucato140NaturalPower_01

Fiat, ripresa lavorativa dopo ferie. Ancora fermi Mirafiori e Pomigliano

Riprende lentamente l’attività negli stabilimenti automobilistici della Fiat. Sono ancora fermi per cassa integrazione Pomigliano e Mirafiori, mentre sono tornati in fabbrica i lavoratori di Melfi, di Cassino e della Sevel Val Leggi altro »

Sartoretto Verna

Farmacie, oggi serrande abbassate contro la spending review

Farmacie chiuse oggi in tutta Italia. Serrata contro Monti. La protesta è contro la manovra di spending review disposta dal governo che, secondo Federfarma penalizzerà  il settore. Federfarma sostiene che a livello Leggi altro »

Primo piano

Abruzzo. Esplode fabbrica fuochi pirotecnici: 3 morti e 4 feriti. L’incidente a Tagliacozzo

Tagliacozzo (L’Aquila) 09 lug. ’14 – Un boato tremendo, una violenta deflagrazione e i fumi che all’improvviso hanno coperto il cielo: è accaduto a Tagliacozzo (L’Aquila) in località San Donato, dove una fabbrica di fuochi d’artificio, la Pirotecnica Paolelli, è saltata in aria. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco e l’area è completamente inaccessibile ed è stata posta sotto sequestro.

Istat: “Otto milioni di italiani sono poveri e il 75% di essi risiede al Sud”

istat

L’11,1% delle famiglie italiane, pari a 2 milioni 782 mila nuclei, è povero in termini relativi. Un dato che coinvolge 8,1 milioni di cittadini, cioè il 13,6% della popolazione. All’interno di questa percentuale, poi, il 5,2% delle famiglie è povero in maniera assoluta. E’ quanto emerge dal rapporto Istat sulla povertà in Italia, presentato questa mattina, e relativo all’anno 2011.

Crolla il mercato delle auto in Europa, va male in Italia

Le vendite di nuove auto in Europa sono calate del 2,8% nel mese di giugno toccando gli 1,202 milioni di unità, ai minimi da otto mesi. Lo riferisce l’Acea, l’associazione dei costruttori del vecchio continente.  Nei 27 Paesi Ue più quelli Efta nel mese scorso sono state immatricolate 1.254.052 nuove vetture, in flessione dell’1,7% rispetto ad un anno fa. Nel primo semestre del 2012 le immatricolazioni hanno ceduto invece il 6,3% rispetto allo stesso periodo del 2011, attestandosi a 6.896.348 unità.

Inflazione, Codacons: “Aumenti fino a 642 euro per famiglia 4 persone”

Roma- Il rincaro del carrello della spesa, tradotto in termini di costo della vita “significa che, su base annua, una famiglia di 3 persone spenderà, solo per fare la spesa di tutti i giorni, 594 euro in più, mentre per una famiglia di 4 persone la stangata sarà di 642 euro all’anno”. E’ quanto stima il Codacons commentando i dati Istat.
Per il Codacons “è grave che l’inflazione scenda in tutta l’Eurozona, come confermato ieri da Draghi, tranne che in Italia. Il fatto che poi in Germania a giugno sia scesa all’1/%, al minimo dal dicembre 2010, ha diretta influenza sul tanto spremuto spread, dato che agli investitori interessa il tasso di rendimento reale”. Per il Codacons, il Governo non deve aumentare l’Iva nemmeno dopo il primo luglio 2013 e deve anche “intervenire urgentemente con politiche antinflattive, ad esempio con una seria riforma nel settore della distribuzione, accorciando la filiera per evitare che ad ogni passaggio il prezzo raddoppi”.
“Non è tollerabile – prosegue il Codacons – che la frutta fresca di stagione invece di calare di prezzo spicchi addirittura il volo con un + 9,4% e che albicocche e pesche siano vendute da alcuni negozianti a 3,95 euro al chilo, a fronte di un prezzo medio nazionale, già troppo alto, di 2,30 euro”.

San Salvo, muore operaio rimasto ustionato alla Pilkington in incidente sul lavoro

San Salvo (Chieti)  – E’ morto Michael Mastrippolito, 42 anni,  manutentore, rimasto ferito nello scorso fine settimana negli stabilimenti della Pilkington Nsg di San Salvo. E’ deceduto ieri, a seguito di un grave incidente sul lavoro, nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. L’operaio era rimasto ustionato mentre era in azienda, mentre era impegnato nella manutenzione degli impianti elettrici per conto della “Trigno Energy”,

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo

Optimized by SEO Ultimate