cena-in-famiglia

Al ristorante gli italiani non lasciano avanzi e scoprono il ‘doggy bag’

Più di un italiano su tre (36%) non lascia alcun avanzo al ristorante o in pizzeria, ma crescono addirittura del 54% nell’ultimo anno quelli che se ne vanno portando via i resti Leggi altro »

Iva non pagata per la crisi

Non paga Iva, imprenditore assolto. ‘Non ha pagato a causa della crisi’

Un imprenditore informatico è stato assolto dal tribunale di Milano dall’accusa di non aver versato 180mila euro di Iva a causa della crisi, sia della sua azienda che del Paese. Secondo quanto Leggi altro »

Giornata della collera dei caschetti gialli

La rabbia dei caschetti gialli: in piazza le imprese edili

La rabbia delle imprese è tutta lì, in quella fila infinita di caschetti gialli che vuole denunciare la crisi e la destrutturazione del settore edilizio. La “Giornata della collera” è organizzata da Leggi altro »

FiatDucato140NaturalPower_01

Fiat, ripresa lavorativa dopo ferie. Ancora fermi Mirafiori e Pomigliano

Riprende lentamente l’attività negli stabilimenti automobilistici della Fiat. Sono ancora fermi per cassa integrazione Pomigliano e Mirafiori, mentre sono tornati in fabbrica i lavoratori di Melfi, di Cassino e della Sevel Val Leggi altro »

Sartoretto Verna

Farmacie, oggi serrande abbassate contro la spending review

Farmacie chiuse oggi in tutta Italia. Serrata contro Monti. La protesta è contro la manovra di spending review disposta dal governo che, secondo Federfarma penalizzerà  il settore. Federfarma sostiene che a livello Leggi altro »

Primo piano

Abruzzo. Esplode fabbrica fuochi pirotecnici: 3 morti e 4 feriti. L’incidente a Tagliacozzo

Tagliacozzo (L’Aquila) 09 lug. ’14 – Un boato tremendo, una violenta deflagrazione e i fumi che all’improvviso hanno coperto il cielo: è accaduto a Tagliacozzo (L’Aquila) in località San Donato, dove una fabbrica di fuochi d’artificio, la Pirotecnica Paolelli, è saltata in aria. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco e l’area è completamente inaccessibile ed è stata posta sotto sequestro.

Crisi Honda, sindacati chiedono vertice presso ministero dello Sviluppo economico

honda

Atessa (Chieti) – “Ridurre l’impatto della crisi aziendale, difendere i posti di lavoro e dare un futuro industriale allo stabilimento Honda Italia” di Atessa (Chieti), la cui vertenza in atto e’ di “rilevanza nazionale”. E’ quanto si legge in alcuni passaggi della nota unitaria che i tre maggiori sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno diffuso a margine dell’incontro tenutosi ieri a Pescara sulla vertenza Honda Italia. “Le organizzazioni sindacali ritengono che la vertenza sia di rilevanza nazionale – si legge nella nota – e pertanto sollecitano l’incontro con il Governo, a partire dal ministero dello Sviluppo economico, affinché si apra un’interlocuzione con la casa madre giapponese per fissare nella massima cornice istituzionale e con le confederazioni e le categorie nazionali gli impegni e le strategie della multinazionale per il rilancio dello stabilimento italiano, anche considerando le potenzialita’ dei mercati mediterranei di riferimento, la cui valorizzazione puo’ essere punto di incontro tra obiettivi aziendali e interesse nazionale”. L’azienda ha recentemente presentato un piano industriale che prevede 303 esuberi sui 645 dipendenti della Honda Italia di Atessa, il primo stabilimento a insediarsi in Val di Sangro nel 1971. “Le organizzazioni sindacali chiedono alla Regione Abruzzo di attivare un tavolo regionale, anche in attuazione di quanto concordato nell’ambito del Patto per lo Sviluppo dell’Abruzzo con l’istituzione dell’unità di crisi – continua la nota, firmata anche da Fiom, Fim e Uilm – nel confermare la validità della scelta fatta a suo tempo con la rimodulazione del Fas al fine di inserirvi l’obiettivo automotive, ritiene necessario verificare con il governo regionale tutte le azioni utili a migliorare il contesto abruzzese al fine della conferma delle scelte di localizzazione sul nostro territorio della Honda (come delle altre multinazionali presenti) nonché della restituzione al territorio stesso di quella attrattività che ne ha fatto negli anni un’importante regione industriale”. Tematiche che secondo i sindacati vanno affrontate tanto a livello regionale quanto a livello locale, affrontando i temi che vanno dalle infrastrutture, alla fiscalità, ai servizi, alla burocrazia. “Alla Regione chiederemo, inoltre, pieno supporto nella costruzione del livello di confronto nazionale – conclude la nota – Il livello aziendale, già in passato decisivo per impostare e favorire l’ascesa industriale della Honda Italia, avrà anche questa volta importanza centrale, ma sarà necessario che questa azione non si chiuda nello stabilimento, ma si esplichi in forte raccordo con i livelli nazionale, regionale, locale, per giungere ad una conclusione della vertenza che impegni la casa madre giapponese, alla presenza del Governo, su un progetto industriale per Honda Italia che guarda al futuro”.

Agruturismi, in Abruzzo più facile avviare una nuova attività

Pescara – Approvata all’unanimità dal Consiglio regionale d’Abruzzo la nuova legge che disciplina le attività agrituristiche. Il provvedimento, atteso da ben 18 anni, è stato condiviso dalle associazioni di settore e dalle organizzazioni professionali e semplifica il procedimento amministrativo, consentendo l’avvio dell’esercizio dell’attività agrituristica in modo più celere. Grazie al nuovo strumento normativo potrà essere effettuata la vendita diretta dei prodotti agricoli. Vengono inoltre definiti i metodi e le azioni utili per rendere più efficace la funzione dell’agriturismo a sostegno dell’agricoltura. In particolare sarà possibile la somministrazione di pasti e bevande di produzione agricola che devono essere ricavati espressamente da prodotti di produzione propria o da altre aziende ma sempre a carattere regionale. “La Regione Abruzzo”, ha spiegato l’assessore alle Politiche agricole Mauro Febbo, “con tale iniziativa, intende sostenere l’agricoltura promuovendo e disciplinando nel proprio territorio l’attività agrituristica allo scopo di agevolare la permanenza dei produttori agricoli nelle zone rurali, tutelare i redditi agricoli e favorire la multifunzionalità tutelando l’immenso patrimonio naturale, edilizio ed ambientale abruzzese”. Con questa disposizione legislativa, inoltre, vengono definite le diverse tipologie di attività agrituristiche, cioè dare alloggio nei locali aziendali o in spazi aziendali attrezzati, somministrare pasti e bevande, organizzare degustazioni di prodotti agricoli, trasformare, confezionare, vendere i prodotti agricoli, svolgere inoltre attività multifunzionali quali turismo equestre, operatore ambientale e culturale. Viene, altresì, prevista l’istituzione di un elenco regionale degli imprenditori agrituristici, e degli operatori agrituristici.

Chieti, anziana spara ad ufficiale giudiziario e a nuovo acquirente locale che accoglieva suo ristorante

Chieti – Una donna ha sparato ieri a Chieti ad un ufficiale giudiziario e al nuovo acquirente del locale che una volta ospitava il suo ristorante: quest’ultimo è rimasto ferito ed è ricoverato in ospedale a Chieti. L’episodio si è verificato in località San Martino. L’immobile, a causa della crisi, era finito all’asta, acquistato da Alessandro Turco, 28 anni, di Castel di Sangro. Il giovane stava prendendo possesso del locale insieme all’ufficiale giudiziario. Ma è stato fermato dalle fucilate di Aquilina Vernamonti, 72 anni, che non si è rassegnata a perdere il locale frutto del lavoro di una vita. Lì c’era Il ristorante “San Martino”, una volta uno dei locali più conosciuti della zona. Poi il declino. Il proiettile esploso ha colpito Turco alla spalla destra. Ricoverato nel policlinico di Chieti è stato sottoposto a un’operazione d’urgenza e la prognosi è riservata. Aquilina Vernamonti è in stato di fermo per tentato omicidio. Indaga la polizia, in particolare la Mobile di Chieti.

Saldi, Codacons: “Ecco come difendersi da truffe e trovare le offerte migliori”

Saldi al via ovunque e il Codacons presenta il decalogo con le regole d’oro per fare buoni affari, districarsi nella selva delle offerte e prevenire i trabocchetti:

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo

Optimized by SEO Ultimate